ORGANISTRUM-GERBERT

ORGANISTRUM-GERBERT

Print Email

In Martin Gerbert's De cantu et musica sacra  (1774) we find an interesting depiction of the Organistrum.  We can observe in it the mechanism of the keys, the musical scale and the position of the bridge, indicated by the latin word of greek origin: magada. The idea of turning keys, that perform the function of the movable bridge of the monochord is evident, BUT if we make the keys as they appear, in this way, they do not work well on the Organistrum.

If, on the other hand, we think of lever-operated keys that act on the strings from above, pressing them against fixed frets, the mechanism works.

There are a couple of evidences of this mechanism: one is taken from a manuscript of Hildegard Von Bingen's Liber Scivias, another one from Historia del Mundo by Rudolph von Ems (1340).  In both manuscripts the musician is pulling the keys of his Organistrum towards himself using his fingers.

I suppose that Organistrum helped the singers not to loose the right pitches of the fundamental melody in Organum melismaticum.

 

Watch the videos:

keyboard operation  

music                     

 

 

Magnus Liber Organi de Notre Dame, XII c.

Florence, Biblioteca medicea, Cod Pluteus, LXIXv.

 

Nell'opera di Martin Gerbert De cantu et musica sacra (1774) troviamo un famoso disegno dell'Organistrum. Possiamo osservare in esso il meccanismo dei tasti, la scala musicale e la posizione del ponte, indicato dalla parola latina di origine greca: magada. L'idea di tasti girevoli, che hanno la funzione del ponte mobile del monocordo, risulta evidente, MA se si costruiscono i tasti per come appaiono, si scopre che non funzionano bene sull'Organistrum.

Se invece pensiamo a dei tasti a leva che agiscono sulle corde da sopra, premendole contro dei tasti fissi, il meccanismo funziona.

Ci sono due documenti che mostrano questo modello: uno è tratto da un manoscritto del Liber Scivias di Hildegard Von Bingen, l'altro dall' Historia del mundo (1340) di Rudolph von Ems. In entrambi  si osserva che il suonatore tira verso di sè i tasti con le dita.

Credo che un Organistrum così concepito servisse ad aiutare i cantanti a non perdere l'intonazione nell'eseguire la vox principalis dell'Organum melismaticum.

 

Guarda i video:

funzionamento della tastiera   

musica                                 

Last modified on Wednesday, 18 May 2022 21:03